SEZIONI NOTIZIE

Coronavirus. Sospensione definitiva? Con quale norma? Accadde nel 1915

di Emanuele Dell'Anna
Vedi letture
Foto

L’emergenza Coronavirus sta mettendo alle strette i campionati del calcio italiano in toto, a tal proposito l’Assocalciatori guidata da Damiano Tommasi ed il Ministro dello Sport Spadafora chiedono l’immediato stop con eventuale sospensione definitiva mentre dall’altra parte la Lega Serie A.

Domani si terrà un consiglio Federale straordinario: secondo il Corriere della Sera, le società sono sempre più preoccupate, c’è chi spinge per abbassare i toni e per una pausa di riflessione fino al 3 aprile, il giorno della scadenza decreto, bloccando così il campionato per le prossime due giornate: la fine della stagione verrebbe slittata, con inevitabile sovrapposizione con l’Europeo, anche quello fortemente a rischio, anche se per ora l’Uefa non prende in esame questa possibilità.

Cosa succede se il campionato venisse sospeso definitivamente?

Per determinare il vincitore dello scudetto, sarebbe indispensabile l’intervento dei vertici del calcio, per stabilire un provvedimento ad hoc per determinare chi conquista il titolo, chi si qualifica per le coppe, e chi retrocede in serie B.

Uno dei criteri potrebbe essere legato alla classifica dell’ultima giornata di Serie A ad essere completata, che per ora è la 24esima, prima del rinvio di Inter-Sampdoria. Ma in ogni caso al momento NON ESISTONO NORME IN MERITO, né nello statuto della Figc, né in quello della Lega di serie A.

E dall’Uefa vi è solo l’obbligo di comunicare una classifica per assegnare i posti nelle coppe europee. Lo scudetto, quindi, potrebbe anche non essere assegnato.

L'unico caso simile si verificò nel 1915, all'entrata dell'Italia nella prima guerra mondiale. Il campionato allora era diviso fra girone nord e centro-sud. Il primo aveva visto, fino a quel momento, prevalere il Genoa e il secondo la Lazio. La Figc, dopo la guerra, assegnò lo scudetto al Genoa perché si riteneva che le squadre del nord fossero a priori più forti di quelle del centro-sud. Retrocessioni?? ANNULLATE, poichè anche in quel caso non vi erano norme che prevedevano la sospensione definitiva del campionato.

Altre notizie
Lunedì 26 ottobre 2020
20:30 Primo piano Lecce: otto giocatori rischiano di non partire alla volta di Torino 18:00 Primo piano Cosenza-Lecce: sfortunati in attacco, fase difensiva da rivedere
Domenica 25 ottobre 2020
19:30 L'avversario Cosenza, Occhiuzzi: “Il pari non lo meritava nessuno, entrambe potevano vincere” 19:08 Primo piano Corini: “Dobbiamo migliorare nella finalizzazione, fare un gol in più dell’avversario” 18:45 Focus Pagelle Lecce-Cosenza: Falcone ferma il Lecce.
PUBBLICITÀ
18:10 L'avversario Cosenza, Falcone: “Ci è mancato il guizzo per la vittoria, grande Gabriel” 18:00 Primo piano Il Lecce frena anche a Cosenza e sbatte contro il muro Falcone 15:15 Primo piano Formazioni ufficiali Cosenza-Lecce: le scelte di Corini 10:46 L'avversario Probabili formazioni Cosenza: l'undici anti-Lecce di mister Occhiuzzi 10:35 Primo piano Lecce ipotesi di un nuovo orario per il match contro il Cosenza
Sabato 24 ottobre 2020
21:37 Primo piano Coronavirus: ci sono due positivi nel gruppo di Corini 21:00 Primo piano Nuovo DPCM: probabile chiusura alle 18 di tutte le attività commerciali. 20:00 Primo piano La probabile formazione del Lecce: Calderoni titolare, dubbio Falco 16:00 Primo piano Corini: “Giocheremo con il trequartista, Mancosu non ha ancora i 90’”
Venerdì 23 ottobre 2020
21:00 Primo piano Marco Mancosu torna ad allenarsi in gruppo, problemi invece per Zuta. 19:00 Focus CORONAVIRUS: 19 mila nuovi casi in Italia, boom in Puglia 18:00 Primo piano Infortunio Listowski: l’esito degli esami strumentali 12:33 Primo piano Dermaku: "Voglio lottare per questa maglia. Che peccato non avere tifo" 10:51 Giovanili Il programma delle giovanili: la Primavera vuole continuare a volare 09:01 Primo piano Facce da Lecce il libro per i tifosi di Carmen Tommasi